Select Page

ho molto letto in questi anni
ho letto soprattuto saggi di
psicologia umanistica storia filosofia e poi anche romanzi

pasolini sant agostino la bibbia shakespeare goldoni gadda pascal adorno marcuse

kant horkheimer maan stendhal pinter marx yourcenar conrad goethe jung freud

deridda nietzsche levi e chissà quanti altri che ora nn ricordo

il mio interesse la mia curiosità era quella di capire

l uomo e la societa’

i meccanismi che regolano i rapporti tra uomini e dominio
e il perche l umanita nell arco di 10000 anni nn sia stata ancora in grado

di vivere insieme e regolarsi dando vita ad un progetto unico

invece l umanita’ tranne brevi parentesi si e’ specializzata ad affinare l odio la gelosia

la delazione la repressione la carcerazione

metodi per imbrigliare l uomo aumentando a dismisura nel tempo l orrore

egizi greci romani comuni monarchie borghesi

e i culti o le pseudo-filosofie che stavano sotto tutto questo e le menzogne usate in ogni tempo

poiche ogni tempo ha avuto le sue

nazione patria e dio furono fino a pochi anni fa il motore che fece morire milioni di persone

per poi sentirsi dir eun bel giorno che il mondo e’ globale che la patria e’ il mondo

e Dio nn esite

il popolo la massa nn e’ mai riuscita a risolvere l arcarno

del ciclo che si ripete
perpetuo

sempre a sfavore di molti a favore di pochi

i rari sono i momenti della storia che hanno espresso possibilità molto sofisticate e nn capite anzi fraintese

naturalmente nessuno puo aspettarsi che gli sfruttatori di oggi parlino bene di queste esperienze

ma

le rivoluzioni del 700 e dell 900 hanno dato la speranza all umanità e aperto una possibilita’ futura per avere

un mondo diverso sempre organizzato ma liberato dal giogo

dialettico

fruttato sfruttatore

vittima carnefice

con l aumentare del numero delle persone coinvolte

aumenta anche l entropia

la complessità

in questi giorni di psicofarmaci a tappeto nemmeno i sogni sono possibili in occe’ noto che questi farmaci bloccano i sogni e quindi la comunicazione tra conscio e inconscio

l occ oggi vive come in una sospensione continua

una forma di allucinazione chiamata realtà e’ imposta dai media

per il momento la dittatura dell allucinazione

pare stabile e lontana dalla sua crisi

per uscire da questa sono necessari sforzi nn comuni

ma nemmeno impossibili

le strade sono quelle suggerite dalla tradizione

la favole i miti i sogni ecc

in questi il meccanismo per liberarsi

possibile?

continua