Select Page

Nella ricostruzione della storia della cultura umana o del pensiero umano
Nietzshe
assume un atteggiamento che è permanentemente attuale
questa sua ricostruzione del passato della cultura si può definire come
pensiero genealogico o anche come
come una ‘scuola del sospetto’

la‘scuola del sospetto’ che è una sua propria espressione

oggi cmq questa definizione è stata ripresa e ampliata da
P. Ricoeur filosofo francese ancora vivente
che ha voluto vedere all interno di questa definizione ‘scuola del sospetto’
una triade di pensatori
Nietzshe
Marx
Freud

questi
davanti ad ogni produzione spirituale o culturale
per es.
uno stato una filosofia o un opera d arte ecc
tutto quello che davanti ai ns occhi ha un forma o struttura certa e incrollabile
e/o indiscutibile
ecco davanti a queste cose
bisogna sempre domandarci cosa ci sia dietro
e chiderci
perché questo tipo di struttura sociale o politica invece di un altra _?
perché questa corrente filosofica invece di un altra ecc ?
ognuna di queste forme viene presentata
come pura struttura spirituale
o valore eterno
o come verità definitiva da tempo immemorabile
tutte queste verità
hanno per Nietzshe
delle radici ‘umane troppo umane’
cosi ci invita a dubitare per capire
e per nn lasciarci ingannare
perché tutto quello che vediamo è quasi sempre il risultato di gruppi di interesse economico o politico
o entrambi
per esempio

Marx parla di ideologia

Freud parlava formazioni psicologiche che vengono su dall inconscio e che tendono a dominarci senza che noi capiamo da dove arrivano

ecco noi davanti a queste strutture
dobbiamo assumere un atteggiamento di permanente sospetto