Select Page

La fascia porta bebè non è un marsupio ed è made in Italy by Italian
penso sia giusto da ricordare
penso sia giusto da sottolineare
credo sia importante comprendere
che la riscossa verso un nuovo modo di pensare il mondo possa partire
anche dalla progettazione e dallo sviluppo di un idea (antica)
rivisitando un disegno originale
il nome inglese è baby-sling
tutto fatto da una donna italiana
il suo sito che è un blog si chiama Anilina.org
madre di una bambina di quasi 3 anni che fino da prini mesi di vita grazie alla fascia porta bebè è potuta stare vicino
alla madre senza che questa vicinanza impedisse alla madre stessa di avere le mani linere
molte ricerce in rete nei siti Usa
molti modelli proposti ma a quanto pare solo un a tutti i requisiti richiesti
sicurezza e praticità
cosi disegnando cucendo diverse volte si è arrivati ad un modello quasi perfetto e poco ingombrante

‘Gradipo’ la fascia porta bebè

che cosa è

La fascia porta bebè ‘Gradipo’
si adatta alla crescita del piccolo dalla nascita fino all’anno e mezzo e,
se ne avete voglia, anche oltre .



FASCIA PORTA BEBE anilina.org


…immaginate di tenere il vostro bebe’ in braccio, appena sotto il seno, ma senza sentirne il peso. Non e’ che pesi poi molto appena nato…


FASCIA PORTA BEBE anilina.org

allora immaginate di portare il vostro bebe’ piu’ grandicello a cavalcioni sul fianco….la fascia porta bebe’ risparmia le vostre braccia/polsi e vi permette di avere le mani libere! con questa fascia potete portare il bebe’ senza fatica per ore, le spalle non vi duoleranno, e la schiena non ne soffrira’ conseguenze.
Ma mettiamoci ora nei panni del bebe’. per lui/lei e’ esattamente come essere in braccio alla mamma! anzi, quasi come essere ancora nella sua pancia, raggomitolato vicino al suo cuore che batte, nel suo calore. non a caso e’ utilizzata diffusamente per i bambini nati prematuri, per ricreare la sicurezza avvolgente del ventre materno.
Alcuni vedendo il piccolo cosi’ raggomitolato chiederanno ” ma si sente bene li’ dentro….respira? ” Siamo tanto abituati invece agli orridi marsupi che nessuno si sogna di chiedere se il bambino sta bene con il naso premuto contro l’imbottitura, la testa incassata nelle spalle e le gambe penzoloni !


FASCIA PORTA BEBÈ anilina.org


e poi dalla fascia il neonato puo’ osservare cio’ che lo circonda da un’angolazione privilegiata. vedere il mondo, non un cielo sempre uguale con apparizioni-sparizioni di visi sconosciuti , nella solitudine di una carrozzina; e nemmeno la brutta fantasia ad orsetti di un marsupio commerciale. Per non menzionare quel siluro rigido blu-nero tanto in voga fino a qualche anno fa ( ora, grazie al cielo, se ne vedono meno). non solo e’ in grado di spezzare in due la schiena della mamma, ma e’ assolutamente costrittivo e , quel che e’ peggio, sembra una bara. Inoltre i pediatri concordano nello sconsigliare la posizione supina per il neonato, perche’ non favorisce il corretto sviluppo della schiena.

La fascia e’ molto sicura. questo e’ importante. Nonostante la semplicita’, il vostro bebe’ non puo’ cadere in alcun modo. e’ anche sicura per il corretto sviluppo della spina dorsale e del bacino, tanto che viene consigliata per i bimbi con la displasia dell’anca.

Esiste in due principali tipologie.
-regolabile
-non regolabile
entrambe semplici da costruire anche da soli, se si dispone di una macchina per cucire e di un po’ di pazienza. Altrimenti ci sono migliaia di siti che la vendono, solo che in genere sono molto cari.
per chi fosse interessato, il mio prezzo di base per una fascia non regolabile fatta su misura, stoffa inclusa, e’ di 30 euro, circa la meta’ del suo prezzo di mercato. Il prezzo di una fascia imbottita ai bordi ( che offre maggiore comfort) e’ di 35 EUR. altri dettagli sono forniti a chi mi contattera’ al seguente indirizzo mail mrs.desnos@gmail.com oppure al n di tel fisso 010252688
Se preferite farla da voi, sul sito “Jan Andrea – at home on the web” trovate delle istruzioni , fornite da una mamma, per una fascia regolabile modello classico, e’ un buon modello. Io personalmente non amo usare fasce regolabili, ma all’occorrenza posso realizzarne su richiesta.

VANTAGGI

Ritorno al grembo materno Un bimbo portato nella fascia riconosce il calore, il movimento, la sicurezza e i suoni che gia’ lo hanno accompagnato durante la vita intrauterina.

Niente traumi alla schiena la fascia si adatta al corpo del bambino, senza costringere la sua colonna vertebrale alla posizione supina. A differenza dei comuni marsupi e zaini, la fascia distribuisce uniformemente il peso del bebe’ sulla schiena della madre.

Vicinanza e sicurezza la fascia permette al bimbo di vedere e toccare la mamma da vicino, permettendo alla mamma di tenere piu’ a lungo in braccio il bebe’ senza affaticarsi.

Allattare con discrezione con la fascia ed una camicia potete allattare in pubblico: nessuno se ne accorgera’.

Crescita ottimale Un neonato che fatica a prendere peso puo’ beneficiare della fascia , avendo libero accesso al seno in qualsiasi momento ed essendo invogliato a mangiare dal profumo di latte della sua mamma.

Bimbi piu’ tranquilli I bambini portati nella fascia sono piu’ calmi e attenti quando sono svegli. L’uso della fascia riduce i pianti e i malumori, riducendo notevolmente i casi di coliche grazie al “massaggio” calmante che il bimbo riceve stando a contatto con la madre in movimento .

Senso di fiducia Portare un bimbo nella fascia lo predispone a crescere piu’ sicuro ed indipendente. Un neonato che sa che la madre e’ presente ai suoi bisogni, e che risponde alla sua richiesta di essere preso in braccio quando ne ha bisogno, si muovera’ con maggiore serenita’ alla scoperta del mondo che lo circonda non appena sara’ in grado di sgambettare.

MANI LIBERE! Anche i fratellini saranno meno gelosi di un nuovo arrivato quando vedranno che la mamma ha le mani libere per prendersi cura anche di loro.

Importante: ricordate che la fascia e’ un modo di portare che occorre imparare !
Ci vorra’ un po’ di pratica e di pazienza, ma presto infilarci il
bambino e partire sara’ un gesto automatico . Ricordate di cominciare
sempre le prove generali quando il piccolo ha mangiato, e’ riposato e
cambiato di fresco: sara’ piu’ facile avere successo da subito!

“Bello, ma…non mi ritrovero’ con un bimbo viziato se lo porto
sempre nella fascia?”

In realta’, e’ vero il contrario.Rispondere ai bisogni del neonato lo rassicura a riguardo dell’amore e della considerazione che avete per lui. Portare i bambini nella fascia aiuta a creare un forte legame (”bonding”), permettendo ai genitori di rispondere immediatamente ai bisogni del piccolo.”Viziare” il bambino significa invece trattarlo con negligenza . Il vostro bambino crescera’ sicuro di se’ e tranquillo se i suoi primi, urgenti bisogni saranno soddisfatti con amore.

” Al mio bimbo la fascia sembra non piacere! Si agita e piange. Sto forse sbagliando qualcosa?”

La maggioranza dei bambini ama la sensazione di essere portati nella fascia,ma per alcuni, specie se gia’ abituati al marsupio, ci vuole un po’ di tempo per fare l’abitudine. Se il bimbo si agita e piange nella fascia, ecco alcuni suggerimenti:

Cammina !

Se il piccolo si agita ed e’ nervoso nella fascia, uscite con lui per una passeggiata ,. Non aspettate che smetta di agitarsi per muovervi !
Il movimento ritmico lo calmerà e potra’ godersi il panorama.

Dagli il suo tempo…

Come ogni cosa nuova, anche la fascia richiede un minimo di abitudine.Se il neonato e’ solo un po’ agitato, lasciatelo nella fascia e aspettate a vedere se si calma, magari sbrigando intanto qualche semplice faccenda che possa incuriosirlo. Se il piccolo vi sembra davvero giù di morale, lasciate perdere: riproverete piu’ tardi, quando entrambi ve la sentirete. Alcuni neonati che non amano la fascia a 2 mesi potrebbero apprezzarla moltissimo a 3 mesi non appena sapranno tenere la testa diritta, e viceversa.

Rilassati !
Se sei nervosa, il bimbo lo sentira’. Se ti senti frustrata perché non riesci ad usare la fascia nel modo giusto, fai un bel respiro , oppure arrenditi e riprova in un altro momento in cui ti sentirai piu’
rilassata, cambiando magari posizione o mettendoti seduta sul tappeto per sentirti piu’ sicura mentre sposti il piccolo nelle diverse posizioni.

IL PARERE DEL MEDICO

“Per il bambino la posizione nella quale è tenuto nella fascia porta-bebé appare assolutamente corretta. Soprattutto va osservato che in confronto a quanto si verifica con il passeggino o con l’infant seat la postura appare più naturale. Inoltre con l’uso imprudente che a volte viene fatto dell’infant seat possono accadere incidenti (dovuti a rovesciamento o cadute dall’alto), che ovviamente con questo
porta-bebé non possono verificarsi.
La mamma sia fuori di casa che in casa ha il controllo più completo e costante della situazione e quando esce di casa non deve preoccuparsi di condizioni metereologiche sfavorevoli, in quanto il bambino è adeguatamente protetto. Anche sotto il profilo psicologico il contatto costante del bambino con la madre non va dimenticato soprattutto nei primi mesi di vita e così pure la sensazione di sicurezza che deriva alla madre dal fatto di poter costantemente avere il controllo del bimbo sia che debba lavorare in casa sia che debba uscire. Del resto nelle prime epoche della vita il bambino è relativamente poco autonomo e perciò il fatto che venga tenuto in una sorta di marsupio costituisce un elemento positivo. Per tutte queste considerazioni non posso che esprimere un giudizio positivo e ritengo che il pediatra possa senz’altro consigliare alla mamma l’uso di questo porta-bebé.’Gradipo’”