Select Page

Qui un piccolo clip video dal film “Teorema”

Pier Paolo Pasolini

il personaggio nel film  figlio di un industriale milanese
ma oggi potrebbe essere un qualsiasi figlio di piccolo borghese
o figlio di immigrati di seconda generazione
il vero simbolo dell integrazione riuscita

dell addomesticazione vittoriosa

l entropia della societa’ dei consumi desidera “cooptare”
ogni individuo all interno di una strada ben definita e senza vie di uscita
dove il dolore nn sta piu nella presa di coscienza per la  perdita della natura
ma nella impossibilita’ di comprendere qualsiasi cosa

un dolore muto e cieco

il dolore definitivo  unico e senza risposta

cosi le societa’ nei regimi democratici

riducono i loro figli ciechi e muti

il divieto di ricercare se stessi
il divieto sociale del viaggio in se

l arte nn e’ che ricerca del se

l alchimia

lo zen in versione occidentale
come riferisce
nel “il segreto del fiore d oro” G Jung

saggio cinese del 800 ac

identificazione tra anima e corpo

il viaggio compiuto dall artista disubbediente
e’ il viaggio nel mondo
il mondo mostruoso del profitto senza scopo  e della produzione
seriale che l arte contemporanea
sbandiera come verita’ assoluta

l arte e’ il racconto di un viaggio

verso la redenzione

da ogni possibile precostruita verita’

l arte e’ magia liberata dell essere verita’