Select Page

Gennaio 30 e 31 1007 esima fiera di Sant’ Orso
in Aosta si festeggia la Festa della Vallée
nel centro di Aosta
un freddo giusto le montagne limpide sullo sfondo un fiume di persone da ogni dove
si sente parlare in francese in patuà valdostano (lingua francoprovenzale) in proporzione poco italiano qualche rumeno o nord africano
tutti per vedere
piu di 1200 espositori artigiani disseminati lungo le vie principali della città
artigiani del legno principalmente
tutto bagnato a salumi
vino brulé
canti tradizionali
e
molta calma + visi sereni

quanta diversità se si paragona Aosta e le città importanti
le altre quelle vere dove tutto è possibile
sempre a tutta velocità col vento in poppa
ma dove sono dirette ?
nn si sa ma sono cmq veloci e scontente
qui
l integrazione è splendidamente riuscita nessuna magia solo le cose sono in chiaro
meno nascoste e soprattuto meno enfasi

la fiera lo dimostra i popoli sono diversi tra loro
in quanto popoli ma si muovono senza domandarsi cose
inutili senza meravigliarsi di trovarsi a finco l uno l altro
nessuno vuol sapere se quello è mussulmano o cristiano
e forse sta qui la differenza il silenzio che nn esaspera

la Fiera per 1007 volte quindi per un millenio più 7 anni
ha visto molto di piu di quello che noi miseri moderni contemporanei
possiamo immaginare o credere
le rovine romane lo dimostrano
quanti popoli sono di qui passati prima e dopo la loro costruzione ?
popoli che per arrivare
dovettero attraversare le alpi
in guerra in pace in fuga in viaggio

nn si deve avere nessuna paura
nn sarà la parentesi di pochi anni dettata dalla globalizzazione a spaventare la Vallée
o l Italia o il mondo la natura e l umanità sapra nel tempo rifarsi e ridimensionare
le corse senza meta i distruttori senza domani
i mostri senza pietà
il mondo continua…
le cose si adatteranno ma nn cambieranno forma a favore di uno stampo ancora da inventare
piano piano l immagine salirà alle menti delle generazioni future
sarà l immagine di un gigante
dai piedi di argilla che nn potranno mai reggere
un corpo in ferro basterà una pietrolina un movimento inatteso e tutto crollerà
senza violenza senza odio si sentirà un gran tonfo e già l indomani
nessuno si ricorderà cosa fosse stata l ideologia detta globalizzazione
la storia lo ha già raccontato e dimostrato basta solo aspettare
cosi
la 1007 esima Fiera di Sant’ Orso pare ignorare il presente

e mostra quello che per più di un millennio ha prodotto
il suo artigianato
il suo vino
la sua gente esattamente come se niente fosse

sat orso 2007

sat orso 2007

sat orso 2007

sat orso 2007