Archive for the ‘visioni’ Category

Pasolini ‘Salò o le 120 giornate di Sodoma’

Thursday, May 1st, 2008

Pasolini rilasciata un intervista al giornalista Gideon Bachmann che lo coinvolge in una lunga, straordinaria intervista/conversazione.

“LE SOCIETA’ TOTALITARIE VIETANO TUTTE LE COSE ”
“LE SOCIETA’ PERMISSIVE PERMETTONO SOLO E SOLAMENTE POCHE COSE MA PER IL RESTO TUTTO E’ VIETATO ”
MA NN CE DIFFERENZA TRE LE DUE

visibile qui su un sito anglosassone attraverso rapidshare

Pasolini prossimo nostro (2006)

qui sotto alcune foto di scena dal film ‘Salò o le 120 giornate di Sodoma’

qui la sequenza in web photo gallery



pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate

pasolini 120 giornate

pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate


pasolini 120 giornate

Rapidshare: Video —Siggraph 2007 Winner and Best of Show Animation—

Tuesday, March 11th, 2008

Siggraph 2007

Winner and Best of Show Animation is :

Ark 2007 © (link RapidShare)

Grzegorz Jonkajtys, Marcin Kobylecki

Director: Grzegorz Jonkajtys— Producers: Marcin Kobylecki, Grzegorz Jonkajtys—Poland

il video e’ di 65 Mb—- 8 min/sec

codec : xvid —- buona qualita’

Inizia con questo testo di W. Shakespeare da un monologo di Macbeth (5.5.24-26)

Life’s but a walking shadow; a poor player,
That struts and frets his hour upon the stage,
And then is heard no more: it is a tale
Told by an idiot, full of sound and fury,
Signifying nothing.

………………………………….
La vita non è che un’ombra che cammina; un povero commediante che si pavoneggia e si agita, sulla scena del mondo, per un’ora, e poi non se ne parla più; è la storia di un idiota, piena di frastuono e di foga, che non significa nulla.”

  • qui il monologo completo tradotto Macbeth (5.5.24-26)

“Domani, poi domani, poi domani: così, da un giorno all’altro, a piccoli passi, ogni domani striscia via per arrivare all’ultima sillaba del tempo che si ricorda ancora; e tutti i nostri ieri hanno rischiarato, a dei pazzi, la via che conduce alla polvere della morte. Spegniti, spegniti, piccola candela. La vita non è che un’ombra che cammina; un povero commediante che si pavoneggia e si agita, sulla scena del mondo, per un’ora, e poi non se ne parla più; è la storia di un idiota, piena di frastuono e di foga, che non significa nulla.”

ark

ragazze nn disperate le belle da copertina sono belle solo perche esite Photoshop

Friday, December 28th, 2007

allora guardate un po questo tipo cosa riesce a fare con Ps

The YouTube ID of 5iwaQ2zi63c&rel=1 is invalid.

Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400

Thursday, December 20th, 2007

Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400

giornata di foto

luce e persone trovate a passare in quel momento

alcuni visi molto poetici e belli


Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400


Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400


Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400



Genova Pzza De Ferrari 19 Dic 2007 molto freddo e vento con giornata di sole + Olympus E400

Processing + Arduino Board + Zigbee = esperimenti per l arte del futuro

Thursday, November 1st, 2007

Processing Arduino Board + Zigbee = l arte del futuro


Zigbee
erano anni forse più di 10 che aspettavo tutto questo
ma senza l hardware erano solo pensieri invece oggi…


Arduino
inizia un nuovo modo di operare e sviluppare poesia
perché il fare digitale è un fare da artigiani
antico come il mondo
oggi ci stanno strumenti nuovi ma l anima dell uomo è la stessa di milioni di anni
per chi avesse dei dubbi
Lascaux
lascaux
in quella grotta le raffigurazioni si estendono temporalmente per quasi 40 mila anni
si passa dall homo sapiens neandertalis all homo sapiens sapiens
ma i grafiti cosi sono simili da sembrare fatti dalla stessa mano
l anima era la stessa e l evoluzione nn ha cambiato nulla in questa allora come oggi

Video anni 80s -ISUZU GEMINI- TV advertisement non esite ancora oggi 3d CG capace di tutto questo

Tuesday, October 16th, 2007

80s ISUZU GEMINI TV advertisement
incredibile questo video d annata con un sottofondo musicale ancora contemporaneo
la durata e di 3 minuti circa
questo capolavoro degli anni ’80 nn ha ancora oggi nessun rivale

buona visione

La terza scia-ChemTrails spiegazione scientifica con foto e video

Wednesday, October 10th, 2007

La terza scia

Che cos’è

Una normale scia di condensazione di aereo è costituita fondamentalmente da ghiaccio e si forma solo in determinate condizioni di umidità, pressione e temperatura. La scia si forma di norma a circa trenta metri di distanza dal motore che la produce.
scie chimiche

Il continuo di quest articolo splendido ed esaustivo si trova qui EcPlanet
Lo sapete
da questo blog sono partite le prime info in lingua italiana già dal 2006
vedi qui per es.
certo
nn sono mancati gli assurdi e sonori ‘cretino’ ‘drogato’ ‘bastardo’ insieme a migliaia di spam dedicate a tutti quelli che nei blog hanno qualcosa da comunicare che nn sia il semplice
”eco” dell industria culturale
o ”eco” del nulla
o la voce del tutto è OK niente da ridire tutto è OK
che è l eco dell assenso
l eco che distrae per incatenare meglio
l eco che copre l urlo di tutte le violenze del globo
per mano di tutti i violenti
fu il primo urlo di terrore/dolore che qualifico il nome di ”violenza”


e da quel giorno nulla è cambiato sotto il sole
violenza e svago sono il nesso inestricabile e assurdo


il riso fragoroso è proprio quello che copre il terrore/violenza
il riso collettivo oggi si chiama
svago
tempo libero
amministrato come una medicina
un oppio uno psicofarmaco
è l oblio delle menti nella globalizzazione
tutti ridono del disastro nessuno pensa
nessuno prova dolore ma tutti partecipano al gioco del divertimento
tutti devono ridere i piu cretini diventano anche famosi
anzi solo cosi lo si diventa
solo delle bestie possono ridere al funerale del fratello
anzi solo un umanità cosi ridotta lo può fare

il divertimento di massa è capillarmente gestito da organizzazioni stile para-militari per la loro
implacabile scientificità e mancanza di ogni possibile prossimità
e per altri motivi che sono sotto gli occhi di chi desidera vedere
crociere viaggi organizzati villaggi turistici recintati come lager dove il fuori è impensabile da vedere o visitare
dove nn un minuto viene lasciato alla riflessione tutto deve essere consumato come da contratto
nessuno puo rimanere libero il solo pensarci lo renderebbe sospetto alla genga dell organizzazione e alla security

la sola difesa è il nn partecipare con la consapevolezza che nn ci sarà certamente nulla da perdere ma molto da guadagnare

ma nn appena si esce fuori anche di un metro dall assurdo tunnel divertimentale
la vita ci correrà subito in contro la natura si mostrerà per quello che esattamente è
ma certamente nn sarà ‘la grande offesa’
la vita completamente oltraggiata
che si risolve in quel contratto di felicità garantita in 12 punti in grassetto

sparirànno in un attimo le varie malattie depressioni ansie allergie
nn appena si tralasciano certi luoghi
cosi la paura del nulla del vuoto
dell oblio civile se si contravviene all ordine sorridente sparirà
si potrà
decidere se ricercare la felicità senza consigli a prezzi stracciati



ma come nn vedere
che le masse hanno poco più di un tozzo di pane qui in Occ come nel 3 mondo ?
qui la ‘schiavitù’ è garantita dall apparato economico totale sotto forma di meccanismi o prodotti finanziari
di mutui
cibo
energia macchine ecc
nel 3 mondo da una fantastica fame del mondo organizzata a tavolino
e mantenuta in vita dai buoni impegnati a gridarlo ai 4 venti
invece di gridare che tutto cio è una finzione e la fame la provocano quellli si quelli
che tengono in mano la bandiera del bimbo che piange
ma come nn vedere che
sono tutti operatori dello stesso cantiere
il loro scopo
la solitudine dell individuo
privo della sua consolozione che è il pensiero
senza logos senza amici senza storia senza ricordi
il pensiero è l antenna che ispeziona la realtà per comprenderla
immaginiamo le antenne della lumachina che si ritraggono nn appena toccate
cosi la mente del umanità a furia di impedimenti a base di distrazione forzata
e di consigli a denti stretti
è rimasta nel suo involucro sempre piu addormentata
per atrofia
il sonno della ragione genera mostri
il sonno della ragione -goya
l organo con cui l umanità si emancipò dalla barbarie
ora è spento
ecco qui le immagini
sulle quali sarebbe bene riflettere ma nulla di più
ma
nessuna vanteria per favore nessuno
protagonismo prego
nn diventiamo grandi alle spalle di una tragedia dimenticando le cause
dimenticando chi e perche
nessun processo nessuna condanna
amnistia per tutti
ma il mondo
ritorni nella sua strada
dimensione
mi fanno ridere certi blogger che si firmano con nome e cognome e rilasciano delle interviste
nn hanno capito niente nn serve a nulla il loro impegno se è rivolto al successo alla celebrità
lo show business imbecilli nn esite
lo stesso meccanismo che divora il mondo divorerà anche voi

l impegno se è vero può essere anche senza firma in primo piano
se mai oggi
dovrebbe passare la filosofia contraria
in cui l ‘IO’
per un attimo si trasformi nel ‘NOI’ senza paura di perdersi nel tutto o nel vuoto
senza paura di perdere la coscenza ormai luomo nn la perde piu per cosi poco
diventi
il mio per il nostro
il locale per il globale

utile
esercizio
per riflettere
prender nota
rispondere
conoscere
per nn delegare la propria libertà in mano d altri
per una serata di festa senza il festeggiato
oggi
il mondo pretende per lui
per noi per tutti
un impegno nuovo totale mai pensato prima
pretende la riflessione

l azione
i corto circuito

l azione nn violenta

ma pensiero
pensiero che risolve
l Io
la natura
il verde
il vento
il Dio

di ogni ruscello o mare
che sa e che vede ogni cosa
saprà nn dimenticarci per il ns impegno

Se il male indossasse la maschera del bene come si potrebbe percepirlo ancora come male ?

Sunday, October 7th, 2007

Una moneta ha due facce
lo sappiamo tutti ed è noto che queste hanno immagini diverse in ciascun lato



IMMAGINIAMO


un ipotetica moneta dotata di una speciale magia o potere
o semplicemente dotata di un grande senso dell umor
in che cosa consista allora questa dote?
detto fatto una faccia delle due
può essere percepita (ecco perché magia) come se fosse esattamente l altra faccia

la moneta nel suo stato di quiete ha due visi sui suoi due lati
di Giulio e di Paolo
ma ad una certo punto Giulio indossa la maschera di Paolo cosi da essere percepito esattamente come Paolo
da chi lo guardasse
Giulio ora è Paolo
come si potrebbe riportare ordine nelle cose ?
ora esistono 2 Paolo ma uno nn è l autentico
ma come si potrebbe svelare la frode ?


se noi


IMMAGINASSIMO

ancora…
è certo come si dice che con i sè o con i ma Parigi starebbe in un bicchiere
ma cosa volete questo è un gioco …no?

unico modo per comprendere il sistema precedente
è prenderne in considerazione uno nuovo ben lo diceva Goedel
un po di testo che racconta del Teorema di Incompletezza
cosi quest esempio è su un piano etico e morale
e sostituiamo i nomi precedenti in
‘Bene e Male’
le cose sarebbero ancora piu difficili ?
adesso il male sparirebbe ed esiterebbero solo 2 bene
uno dei quali sicuramente nn lo è


ma per molti il bene sarà percepito come il male assoluto (mettiamo l ipotesi della buona fede)
e per contro il male assoluto sarà percepito come il bene massimo


DOMANDA


esiste un metodo di indagine una prova del 9 un meccanismo
che permetterà di osservare come una scelta sbagliata si possa ripercuote interamente nella vita dell individuo in errore ?
perché sono certo che un abbaglio del genere implicherà nn poche sventure nella vita reale
un accecamento completo in tutto
tutto funzionerà alla rovescia


QUEST ESEMPIO CALZA A PENNELLO


la svastica nazista
è la copia rovesciata del simbolo preistorico indoeuropeo


energia che esce – ruota che gira verso destra


simbolo indoeuropeo preistorico


simbolo Nazista energia che entra va verso l interno – ruota che gira verso sinistra


simbolo Nazi



ma tutto questo nn ci importa perché il problema oggi nn esiste
è solo un gioco

Due forze ideologiche nell arte presente

Thursday, October 4th, 2007

una forza che modifica e accetta

vs
una forza che resiste e adatta


una differenza minima ?
provate ad immaginare questa possibile realtà in un qualsiasi luogo del 3 mondo sottosviluppato (chissà poi perché)
in Asia o nel Est Europa o Africa o Sud America
cmq un luogo dove la vegetazione i suoi animali le luci il mondo invisibile degli insetti ecc avevano creato in milioni di anno un equilibrio detto eco sistema


Cosi immaginando il ‘Bosco’ ‘XYZ’
che si trasforma senza tanti complimenti (pressione economica) simile ad un deserto
gli alberi tagliati venduti come legni pregiati
la bassa vegetazione incendiata diverrà utile per poco tempo alle piantagioni intensive e alla fine arriveranno i pascoli di bovini che assicureranno la carne a basso prezzo nelle tavole degli obesi Occ in tre passaggi la fine di milioni di anni
di adattamento biologico


ora
nn importa perdere tempo nelle solite e sterili analisi
i colpevoli le cause l unica cosa certa è che il bosco nn esiste più
ora questa è


realtà
e
storia


l arte dovrebbe raccontare la storia i passi decisivi della trasformazione dell unanità ma sappiamo che nn è cosi oggi
la tendenza è quella del silenzio per nn crearsi problemi e assicurarsi un felice futuro


nell arte contemporanea oggi si riscontrano 2 opposte visioni
che vorrebbero supportare le 2 visioni politiche sul futuro del mondo

1)il bosco nn è stato distrutto ma si è modificato (geneticamente) in altro guardatelo bene nn è piu cuccioloso profumato e bello di quello di prima?
icona Smile Occhietti buoni che attendono un si …
nn è piu fantastico e giocoso ?
Sii SI siii siiisisisi
la natura in toto si è convertita al ns pensiero e si diverte in questo nuovo e felice mondo digitale


2) il bosco è stato distrutto ancora una grande sconfitta ci si deve adattare e resistere questo è il presente serve un lavoro che educhi che sia nn violento ce stato un errore nel comunicare al mondo quanto le trasformazioni nn siano utili
riproporre i miti i simboli che sono il vero
potere rivoluzionario del passato

due sogni
due visioni
due immagini
due futuri
…..continua

Se un ricercatore scopre che i cibi trattati con le microonde dennaggiano.. che gli accade ?..

Sunday, September 30th, 2007

Nel 1989, un nutrizionista svizzero, il Dottor Hans-Urich Hertel fece delle scoperte allarmanti sull’uso del forno a microonde. Ma nonostante ciò per più di dieci anni ha dovuto lottare per avere il diritto di far sapere al mondo che cosa aveva scoperto.


il cibo trattato con le microonde e dannosissimo al sangue le molecole ingerite continuano a vibrare per il riscaldamento subito per irraggiamento elettromagnetico
causando danni irreversibili all organismo


Esiste da dieci anni una prova, che il tribunale svizzero ha soppresso, che dimostra come il cibo trattato con le microonde possa danneggiare il sangue in modo rilevante. Studi più recenti hanno aggiunto prove evidenti che il forno a microonde è un rischio per la salute.


Il punto che ha cercato in tutti i modi di rendere noto al pubblico è di interesse vitale per i consumatori : tutti i cibi che vengono cucinati o scongelati nel microonde possono causare dei cambiamenti del sangue che indicano lo sviluppo di un processo patologico presente anche nel cancro.


Nonostante ciò, Hertel per tutto questo tempo, è stato preso in giro dai fabbricanti di forni a microonde che hanno usato le leggi svizzere sul commercio per tappargli la bocca al punto di minacciare di rovinarlo.



cosa si trova dietro le case le borse e il business il loro vero potere nn sta nei soldi nelle grandi manifestazioni
stipendi da favola dei loro manager il vero e unico potere
e che hanno in mano l informazione

io nn sono contro il mercato o il business


lo ripeto da tempo il mercato lo rispetto perché rispetto il tempo dove vivo


se fossi nell impero romano starei con lui


se fossi al tempo dei greci starei con lui


ma il tempo dove vivo desidero che sia ricordato come punto di inizio di una nuova stagione
dove il dentro e il fuori siano tutti per la stessa cosa
nn sarebbe meraviglioso un mercato
che pensa veramente al mondo ?

uniti nn contro il mercato ma contro chi nn rispetta le regole del gioco

studiare è la via per entrare in altri mondi

Monday, September 10th, 2007

Studiare su qualcosa è prendere un biglietto per una località che nn si conosce ancora
nn appena ordino un libro o mi accingo a rileggere qualcosa già letto so che in qualche modo inizierò a scorgere un mondo che nn avevo
ancora preso in considerazione o che in un primo tempo per premura nn avevo intravisto
sono 4 i libri che sto leggendo in questi gg


due dei quali li avevo letti anni fa e definite letture classiche


Moby_Dick



Moby Dick


fu pubblicato nel 1851 dallo scrittore americano Herman Melville


H. Melville


Come ci riferisce Wikipedia
La trama del libro si può riassumere assai brevemente come il viaggio della baleniera Pequod, comandata dal capitano Achab, a caccia di capodogli e balene, e in particolare della enorme balena bianca (in realtà un capodoglio) che dà il titolo al romanzo.
Ma il racconto è un iniziazione o meglio è l invito ad un iniziazione involontaria da parte di Ismaele (protagonista e narratore in flashback)
è la vita che scorre due volte nel suo svolgersi la prima è la realtà la seconda l elaborato di questa in ricordo
cosi ogni cosa diventa simbolo segno premonizione ogni cosa è coperta dalla polvere nostalgica e magica dell azione del tempo che rende ogni oggetto inanimato feticcio o mito
proprio perché fu testimone dello svolgersi dell azione stessa
infatti per questo (forse) alla fine solo Ismaele riusci a salvarsi e ogni cosa sprofondo negli abissi del mare
o nell inconscio stesso di Ismaele
Lessi questo romanzo a circa 25 anni con un vago ricordo di un film di un racconto fattomi da chissà chi da bambino
nn lo capii molto o forse si oggi ne sento il bisogno di rileggerlo
di sprofondare nelle descrizioni meticolose quasi maniacali di Melville sulla caccia alla balena o meglio al capodoglio sui riti delle baleniere
o sulle riflessioni scientifiche, religiose, filosofiche e artistiche del protagonista Ismaele, alter ego dello scrittore.
qualcosa in me ha richiamato questo
un senso di desiderio di sosta di rielaborazione
cosi
un altro libro mi ha suscitato lo stesso richiamo


La montagna incantata



La montagna incantata


T. Man


come riferisce Wikipedia
Mann iniziò a lavorare a La montagna incantata nel 1912, concependo inizialmente il progetto come un racconto breve in cui sviluppare in chiave ironica alcuni dei temi già presenti in La morte a Venezia. L’idea centrale riflette le esperienze ed impressioni relative al soggiorno della moglie, a quel tempo sofferente di una malattia polmonare, nel sanatorio del dottor Friedrich Jessen a Davos in Svizzera, durato diversi mesi. Mann le fece visita nel maggio e giugno del 1912, facendo la conoscenza del personale e dei degenti di questo centro medico cosmopolita.


Anche questo per me fu il romanzo del iniziazione al viaggio in ‘Sé’ (quello che si compie verso l interno di sé)
alla pietra philosophorum
al principio pedagogico
alla scoperta della via magica alchemica la stessa via che subi Castorp il protagonista nn eroe del romanzo
di Thomas Man
questi libri di Man sono anche definiti romanzi di formazione ne sono pienamente d accordo
questo testo mi ha formato e informato dell esistenza di altre vie per arrivare al…


Rebis


gli altri due libri che ora sto leggendo
sono tecnici pratici ossia insegnano come costruire qualcosa da se il fatidico

”do-it-yourself”



DIY


roba tecnica per costruire da oggetti in disuso o da semplici progetti elettronici
apparecchi musicali interattivi
che centrano tutte queste cose insieme?
nn lo so ma sto guardando di trovare i legami nascosti
nn è già una buona partenza?

Bob Dylan- Video ”Series of Dreams”

Monday, September 3rd, 2007

Dylan un video
”Series of Dreams”

Ha ragione Bob di inserirsi con Picasso Keruac Rimbaud e altri
tutti questi nella loro esistenza nn si sono accontentati dell apparenza che il mondo serviva
hanno pilotato se stessi nella corsa anche rabbiosa della ricerca del proprio sé
quello profondo quello che nn si conosce a patto di incontrarlo all inferno
ma il correre e voler vedere in viso le cose è
il significato stesso dell opera ‘Opus’
vita/ morte e/o ora /dopo
come qui / li
infondo l eternità nn è ubiquità nel tempo ?

se andiamo oltre le apparenze tanto care all ideologia borghese
chi siamo noi al fine ?
siamo esattamente cio che abbiamo lasciato costruito modificato
siamo il noi oggetto visibile e feticcio che un giorno un ‘altro’ si troverà a che fare

questo nn è poco
ma quanto dolore e sofferenza
è conoscere e sapere
che un giorno noi nn saremo piu
solo polvere

qualcosa di noi rimarrà nelle mani negli occhi nella mente di qualcuno
ma oggi per il momento
l umanità è ancora preistoria
l uomo una scimmia vestita

httpv://video.google.com/videoplay?docid=-5169071801903996044

qui il testo

I was thinking of a series of dreams
Where nothing comes up to the top
Everything stays down where it’s wounded
And comes to a permanent stop
Wasn’t thinking of anything specific
Like in a dream, when someone wakes up and screams
Nothing too very scientific
Just thinking of a series of dreams

Thinking of a series of dreams
Where the time and the tempo fly
And there’s no exit in any direction
‘Cept the one that you can’t see with your eyes
Wasn’t making any great connection
Wasn’t falling for any intricate scheme
Nothing that would pass inspection
Just thinking of a series of dreams

Dreams where the umbrella is folded
Into the path you are hurled
And the cards are no good that you’re holding
Unless they’re from another world

In one, numbers were burning
In another, I witnessed a crime
In one, I was running, and in another
All I seemed to be doing was climb
Wasn’t looking for any special assistance
Not going to any great extremes
I’d already gone the distance
Just thinking of a series of dreams

I figli degli uomini (2006) un film di Alfonso Cuaròn

Tuesday, August 14th, 2007

link ed2k
Un movie che sfugge per un millimetro ossia 10 alla meno 3 metri
sia a destra che sx che up or down da tutti i luoghi comuni e/o idiozie del caso
i luoghi comuni si dissolvono alla luce della realtà
le mediazioni un tempo servite per far vincere la parte che sapeva di avere gi’ tutto in mano
ora sono dissolte e i loro agenti un tempo cosi disponibili oggi sono al sicuro in qualche villaggio
in montagna
ma nelle città diventate l inferno dantesco in terra sono sempre piu palcoscenico della guerra iniziata
nel lontano fine ‘800
le cose sono cosi vicine che le varie Ass per i diritti o per la difesa di ecc
utili un giorno
oggi hanno cambiato nome e
sono diventate centri e uffici di reclutamento di soldati come lo furono sempre state
perche i soldati nn hanno solo a che fare con le armi


figli-degli-uomini


nel movie solo suoni delgi anni ’70

le donne che nn possono piu partorire



le donne hanno partorito 3 generazioni di macchina da lavoro?
che assicureranno l orrore al futuro?

movie è lontano dai diktat perché si esprime a simboli e questi in pochi li sanno decifrare

quest opera va vista come una profezia nn esatta ma simbolica

invece questa è una leggenda

il mondo si è diviso un girno imprecisato la strada principale si diramava in 2 strade
le indicazioni nn parlavano


siamo certi che 1 giorni gli inutili citazionisti/anedotisti diranno anche l ora e il minuto di quell giorno
ma vero significato di quel giorno è
il mondo ha iniziato a preparare
quella cosa che si chiamerà forse
la 3 guerra mondiale


il cervello l H.Q. oggi si sa rincorre ogni respiro catalogando idee uomini eventi tendenze
in 1 database dove anche il colore dei capelli di certi individui è catalogato con l esatteza dello spettrofotometro
ogni luogo è mappizzato e setacciato per trovare il mitico
ago nel pagliaio
o il lapis
C G Jung ricordava che nel alchimia


il piccolo l innocente
il minore il povero l inutile sarà la causa dell irreparabile
dell inaudito
questo è il Rebis il Lapis
o il pezzo di carbone


il lapis


procurerà quello che mai si poteva pensare
una strada portava
ad un progetto dal nome ‘ scopo senza fine’
l altra è ancora persa nel futuro prossimo ma esiste lo sanno benissimo i proprietari del database


noi possiamo osservare i primi risultati del progetto totale ‘ scopo senza fine’
la terra la ns madre sta morendo
nn parlo per assurdo nn dico cose inaudite
è cosi
una parte di umanità per motivi a me e a tutti ignoti è asservita alla macchina colossale
il loro godimento è il consumo il loro stato mentale ancora sub
il loro livello è prefeticcio merce industriale desiderano possedere l inutile
per questo inutile sono pronti a distruggere tutto l utile



le città occ stanno lentamente diventando lager violenza fame e cancri
la pressione immigratoria un giorno dovrà finire
nn si può pensare di portare l Africa e l Europa dell est qui
e se anche si volesse cosa cambierebbe ?
la crisi arriverà cmq
limitare o favorire la crisi ?


figli-degli-uomini


il progetto ‘scopo senza fine’
macina e distrugge
e per ultimi si terra gli esseri umani

Nel Net tutto è difficile tutto è complicatissimo tutto è impossibile una grande bugia

Monday, July 23rd, 2007

Nel Net tutto è difficile complicatissimo e impossibile una vera bugia
ogni giorno la rete nn fa che costruire barriere su barriere
ALT

adesso sorriso… arriva l apriti sesamo di tute le grotte dei 40 ladroni
la frase magica è
il Business lo impone

buona alla prima

fine del sorriso
ora si puo ripartire

ma il Net nn era stato ideato perché fosse a tutti accessibile ?
forse ma nn ci credo
ma perché in tutta la rete nn
esiste un movimento veramente indipendente ?
vorrei paragonare
anzi associare le due vere follie dei ns giorni
la rete e le città
similitudine ineffabile
tutt e 2 sono diventate il luogo totale di affari
adesso sorriso arriva
l apriti sesamo
di tutti i veri sorrisi

il Business

fine del sorriso
grazie
ricordatevi che siete sempre registrati da una telecamera
ora
mettetevi a riposo

sfido chi di voi possa trovare in angolo nn mappizato da un negozio da un rivenditore di oggetti inutili e in plastica provenienti
da un terzo mondo cosi terzo dal quale nn si odono i più minimi urli di orrore
per nn sentire il dolore i i suoi urli basta alzare il volume del device (radio Tv console ecc)
e farsi un aperitivo al momento giusto
ma per una legge del contrappasso chi di silenzio ferisce di silenzio perisce
e il 3 mondo restituisce con gli interessi il dolore subito
come ?
sentite questa che è veramente incredibile

sono stato a duna cena blogger a mangiare una pizza ho chiesto alla cameriera una ”Spagnola” dove preparassero le pizze nn vedevo la cucina
mi dice che le fanno in un altra nazione poi le surgelano le trasportano nei frighi
loro le cuociono magari dopo 6 mesi ecc
continuando a chiedere capii che le pizze le facevano nell est Europa
e ci scommetterei con ingredienti provenienti dalla Cina famosa per la sua
tutela per i consumatori ma voi lo sapete di che cosa parlavano al tavolo dei blogger ?
di cellulari
di computer di macchina digitali
e nn sapevano assolutamente cosa stavano mangiando
ci si puo credere ?
Ma che ce frega, ma che ce ‘mporta
si l’oste ar vino cià messo l’acqua:
e noi je dimo, e noi je famo:

in 200 metri sotto casa mia ci sono una 30 di bar serali e tutti ubriachi dai 14 anni in su
ma che belle serata
ma che bella società
le città come la rete sono la vera baldoria continua per nn pensare mai
ma nessuno lo racconta che tr ail mondo reale e quello virtuale è nato un sodalizio un continuum
nn esiste più notte o giorno ma solo un grande luogo nn luogo dove inserire numeri di carta di credito
qui le cose sono facilissime e anche protette
MA GUARDA UN PO

giurare che nn è cosi anzi la rete è facilissima
e semplice umana e friendly
e noi siamo i pesci
nn dimentichiamolo mai