Select Page

uso i colori acrilici
gli olii per via della trementine e altri diluenti mi fanno allergia
ne ho usati troppi negli anni ?
forse
e cosi uso solo colori ad acqua
sono la stessa cosa ormai i gel i medium rendono il pigmento
simile alla pittura ad olio classica
ma nn tanto perché l olio come noi lo intendiamo e’ iniziato alla fine dell 800 con la produzione industriale
delle prime sacchette di colore ad olio invece
nel rinascimento usavano le tempere
e poi velavano il quadro con della vernice resinosa o anche vernice all uovo

i fiamminghi usarono l olio per primi il loro medium una gelatina burrosa di grasso di noci
e poi certo essiccanti vari naturali vegetali o minerali che sono molto tossici a base di piombo
bismuto oggi cobalto ecc

cmq

ho fatto un ordine negli Usa
e uno nella Germania
i gel
Liquitex e Golden color
gel liquitex
e colori interferenziali
negli Usa

pigmenti e colori acrilici in Germania
color

anche qualche pennello
ma quanto costano…

i colori sono un grande piacere

dimenticavo ho comprato due libri

uno
“Interazione del colore” di Josef Albers

prestato a qualcuno che si dimentico’ di riportarlo
l altro anche

arte del colore itten

di J.Itten maestro della Bauhaus
poco conosciuto in italia insieme ad Josef Albers
anche lui professore in quella che fu un unica esperienza di arte e liberta’ poco prima dell avvento del nazismo
quattro furono le scuole di arte e tecnica applicata Bauhaus nella repubblica di Weimar
Weimar dal 1919 al 1925, Dessau dal 1925 al 1932, Berlin dal 1932 al 1933 e poi negli Usa a Chicago 1937-1938

peccato che Wikipedia italiano nn riporti nulla della Bauhaus sarà mica anche questo il termometro
della reale cultura dei ns giorni italiani ?

questi due grandi hanno passato la loro
vita nella ricerca continua di forma e colore
e tutte le cose belle che noi oggi vediamo sono debitrici in gran parte
dei loro studi

ma nn furono i soli
Klee

paul klee

questo un suo lavoro
paul klee notte blu

Kandinsky
László Moholy-Nagy
nagy 27

Walter Gropius
e molti altri

I colori portano ad un linguaggio “superiore”
e; vero che ogni istante della vita ha un suo colore
il verde acqua o il verde rame
il blu del cielo il blu oltremare la linea che si vede all orizonte
o i colori dei jean

l azzurro di occhi che ti guardano
il colore del bosco umido che ti accoglie in silenzio
il rosso
che desidera energia movimento le terre sono i respiri interni se
i colori sono i momenti esterni del mondo
sono i miei respiri il pianto la gioia velata nn urlata
sono il ricordo della madre
di quel giorno
che sembrava nn finire mai
quel giorno ancora chiaro nei suoni e nelle luci
e poi la notte le labbra i corpi che nn erano forma ma colore profumo e suono
i ricordi sono collegati al suono al profumo e al colore
ma il colore richiede esercizio continuità
nessuno può allontanarsi senza pagare pegno e iniziare quasi da capo
e allora come munizioni in mano al generale
o come
note in mano al pianista
iniziamo un nuovo giorno tesi a scrivere sul taccuino della tela quello che abbiamo dentro
e nn sappiamo raccontare a parole