Archive for January, 2006

con indifferenza

Thursday, January 26th, 2006

nn riesco a trovare un solo argomento che possa sembrare efficace
le persone ormai vivono due vite quella pubblica privata
e quella pubblica pubblica
nn riescono ad uscire cmq dalla loro recita pubblica nemmeno quando si trovano
con amici in qualche modo sono sempre altro da loro
e forse nemmeno con loro stessi
il controllo è divenuto cosi rigido che il lusso di rilassarsi forse l’individuo se lo concede solo al buio
e di nascosto
una volta era tabù parlare di sesso pubblicamente
ora si parla di sesso e affini
ma nn si è piu liberi di parlare di se stessi
è incredibile
ossia si puo fare
senza pensare
senza unprogetto

mi viene in mente

pensaci sempre e nn parlarne mai
parlane sempre e nn pensarci mai

se i blog nn fossero altro

Sunday, January 22nd, 2006

se nn fossero altro che un esperimento globale
di inconscio collettivo in rete_?

il comunicare attraverso il sogno
attraverso un linguaggio nn verbale
senza identità

la biblioteca di Babele
luogo di memoria e di labirinto

archetipi e miti collettivi
un agorà
lo sdoppiamento inconsapevole di identità è il nick
lei e lui lui e lei
ma chi ho davanti?
ma poi è importante?

se registrassimo tutti i testi avremmo forse il simbolo archetipo
dei nostri giorni
o solo informazioni casuali

su www.redenzione.net
un piccolo video in fase beta in video flash8 Adsl è necessaria e sufficente

ogni giorno

Monday, January 16th, 2006

Il materiale arrivato aumenta
ogni giorno
come i miei pensieri sul da farsi
comunicare qualcosa di positivo
insieme ad un pensiero “altro”

poche volte capita di unire un linguaggio di segni
con un linguaggio di scienza e logica

entrambi in questo caso hanno a che vedere l uno con l altro

le società occ. vivono un momento di enpasse o di crisi
uno dei motivi principali potrebbe essere che il modello ora in uso nn sia più adeguato per
decifrare il presente e/o progettare il futuro
ogni cosa diventa molto difficile e spessa

l enpasse è più che altro mentale
la crisi persiste perché noi nn riusciamo a trovare risposte che ci soddisfino
il mondo è entrato in una fase di grande complessità e i vecchi modelli nn sono e nn hanno
in se la chiave o il codice per decifrare tutti i messaggi che continuamente
ci vengono sottoposti
decisioni- risposte a domande- proggetti

la meccanica quantistica
nata tra gli anni 20 e 30 dello scorso secolo
ha proposto un nuovo modo di vedere e di comprendere le cose
specialmente quando queste sono molto piccole o molto grandi
la casualità, il tempo, la propagazione delle informazioni all interno di un sistema complesso
possono essere spiegate e previste grazie ai loro modelli matematici

quindi la casualità la aleatorietà
entrano a far parte sia del pensiero scientifico che del pensiero delle quotidianità
il primo abbandona l esattezza della previsione
per un risultato molto probabile ma nn sicuramente esatto
solo molto probabile

il pensiero dell arte contemporanea si avvicina molto a tutto questo
anch’ esso prende sempre in considerazione la casualità
nel suo procedere.
la crisi in se cmq nn è negativa

“Tu esisti solamente se io ti osservo “

Friday, January 6th, 2006

“Tu esisti solamente se io ti osservo ”
ossia
“Questo titolo, quando non lo guardate, cambia”

richiesta di coinvolgimento-attivo
al video della performance “Gatto di Schrodinger2”

performance_gatto_di_schordinger

Il fatto che un qualcosa possa simultaneamente
esistere e non esistere viene definito quantisticamente come “visione complementare”
cosi
desidererei ricevere delle immagini nelle quali voi siete ritratti a vostra insaputa
di spalle o cmq nn in posa ecc per inserirle nel video cui sopra
queste potranno essere in formato jpg gif o png di una grandezza media a piacere da 640 480 fino a 800 600
e inviarle a questo indirizzo di posta
bob.desnos@gmail.com

in poche parole richiedo se possibile le prove della vostra esistenza
attraverso una “visione nn complementare”
” tu esisti solamente se io ti osservo ”
naturalmente “se io ti osservo” nn va inteso come l’io di bob
ma invece come l’ io collettivo del consorzio umano

queste immagini nn solo daranno la prova certa di esistere ma anche
la certezza di partecipare al mondo in veste di agente quantistico
impegnato al suo divenire (del mondo e personale)

l’esperimento della meccanica quantistica “Gatto di Schrodinger”
sarà trasposto in performance+video+suono+installazione “Gatto di Schrodinger2”
e si riferisce ad
uno dei “paradossi” più famosi e ripetutamente citato, essendo considerato paradigmatico sotto il profilo quantico
si tratta di un povero gatto “non guardato” che, rinchiuso in particolari condizioni entro un contenitore può risultare “vivo e morto contemporaneamente”
.L’interpretazione ortodossa considera il gatto, quando nessuno lo guarda, in uno “stato di sovrapposizione” in cui non sarebbe né vivo né morto ma parteciperebbe di entrambe le condizioni. Il fatto che un qualcosa possa simultaneamente esistere e non esistere viene definito quantisticamente come “visione complementare”

Alcuni aspetti della teoria quantistica, sfidando le regole non solo della Fisica Classica ma della logica comune, sembrano affini alla magia

la rete globale si avvicina molto a questo modello
magico-scientifico

Questa sera e/o domattina inserirò una pagina descrittiva-esplicativa della performance

l indirizzo di link verrà inserito nelle pagine di Inedita sezione performance

insieme alle altre proposte Zop, MassimoSdC, Bob Desnos